VD Logo
Il Mondo che Cambia
VD Search   VD Menu

donne

In Spagna, molestare o intimidire le donne che vogliono abortire adesso è reato

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp

La Spagna ha vietato le molestie e le intimidazioni nei confronti delle donne che abortiscono. Gli attivisti anti-aborto che cercano di convincere le donne a non interrompere la gravidanza potrebbero rischiare adesso fino a un anno di carcere.

In Spagna gli attivisti anti aborto rischiano il carcere

Il provvedimento, voluto dai socialisti, criminalizza non solo le proteste al di fuori delle cliniche per aborti, ma anche le intimidazioni nei confronti degli operatori sanitari che lavorano nelle cliniche. Un passo storico per un Paese profondamente cattolico, che ha depenalizzato l’aborto in caso di stupro solo nel 1985 e in cui l'89% delle donne ha raccontato di essersi sentito molestato quando è andato ad abortire.

Le manifestazioni in Italia

Intanto, domani Milano ospiterà un corteo antiabortista per la rimozione della legge 194. Una manifestazione che dà la misura di quanto sia difficile poter replicare l’esempio spagnolo anche in Italia. E questo nonostante nel nostro Paese l’aborto sia un diritto da più di quarant’anni. La legge 194 continua infatti a essere sistematicamente disapplicata, tanto che, pur essendo vietata «l’obiezione di struttura», in molti ospedali è impossibile abortire. Anzi, c’è chi come l’ex ministro della Salute Francesco Storace o la Regione Piemonte ha provato a far entrare i movimenti pro-life nelle strutture ospedaliere. Con tutto il loro bagaglio di disinformazione su contraccezione e gravidanza.

Aborto sempre più complicato

Se la Francia ha approvato una legge per rafforzare il diritto all’aborto, con l’estensione da 12 a 14 settimane del limite legale per abortire, nel resto d’Europa interrompere una gravidanza è sempre più difficile. L’aborto, ad esempio, non è consentito, se non in casi di straordinaria gravità, in Andorra e a Malta, mentre la Polonia lo ha vietato quasi del tutto. Non va meglio Oltreoceano: negli scorsi giorni, il Congresso dello Stato americano dell’Oklahoma, a maggioranza repubblicana, ha approvato una legge che rende quasi impossibile interrompere una gravidanza.

Parlare di aborto agli studenti

Segui VD su Instagram.

Topicsdonne  aborto  spagna  europa 
ARTICOLI E VIDEO