VD Logo
Il Mondo che Cambia
VD Search   VD Menu

riscaldamento globale

Riscaldamento globale: «Il fallimento dei governi è una minaccia alla salute pubblica»

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp

Più di 200 riviste mediche in tutto il mondo hanno pubblicato un editoriale per chiedere ai leader mondiali di agire contro il riscaldamento globale e la crisi climatica per proteggere la salute pubblica. L’appello riprende quello dell’assemblea dell’ONU e del Cop26 di Glasgow a novembre. È la prima volta che così tante pubblicazioni si uniscono per una dichiarazione, riflettendo così la gravità del momento. L’editoriale è apparso su BMJ, the Lancet, New England Journal of Medicine, East African Medical Journal, Chinese Science Bulletin, National Medical Journal of India, Medical Journal of Australia, e altre decine di riviste e pubblicazioni specializzate.

Il riscaldamento globale è una minaccia alla salute pubblica

«Noi, editori e autori delle riviste mediche di tutto il mondo, chiediamo un’azione urgente per mantenere l’aumento di temperatura sotto 1.5°, fermare la distruzione della natura e proteggere la nostra salute. Una salute che è già colpita dall’aumento delle temperature globali e la distruzione del mondo naturale, come hanno fatto notare tanti professionisti sanitari per decenni. La scienza è chiara; un aumento globale di 1.5° o superiore rispetto alla media pre-industriale e la continua perdita di biodiversità rischiano di procurare un danno catastrofico alla nostra salute che sarebbe impossibile da invertire. Nonostante le necessarie preoccupazioni mondiali per il Covid-19, non possiamo aspettare che la pandemia passi per ridurre le emissioni.

«Proprio per la gravità del momento, abbiamo pubblicato questo editoriali sui giornali medici di tutto il mondo. Siamo uniti nel riconoscere che solo fondamentali ed equi cambiamenti sociali potranno cambiare l’attuale traiettoria. Il continuo fallimento dei leader mondiali nel mantenere l’aumento della temperatura globale sotto 1.5° e di preservare la natura è, oggi, la più grande minaccia alla salute pubblica. Cambiamenti sociali di ampia portata devono essere compiuti urgentemente per condurci a un mondo più sano e più giusto. Noi, come editori e autori di giornali medici, chiediamo ai governi e agli altri leader di agire trasformando il 2021 nell’anno in cui abbiamo finalmente cambiato il corso del mondo».

I giovani che difendono il clima con il climate strike
ARTICOLI E VIDEO