VD Logo
Il Mondo che Cambia
VD Search   VD Menu

climate change

E tu, metteresti un figlio a questo mondo?

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp

Non sono bastate la precarietà e ben due crisi economiche, ci ha pensato anche il riscaldamento globale a scoraggiare ulteriormente i millennial dal farsi una famiglia. Il climate change non sta cambiando solo l’ambiente, si è insinuato nella nostra mente influenzando molte delle scelte che facciamo per definire la nostra vita. Da quelle più quotidiane come i cibi mangiare e in che modo viaggiare, a quelle più grandi come fare o meno figli. Il recente studio della Yale-NUS ha rivelato che l’impatto del climate change è stato profondo su queste decisioni. La paura di lasciare i figli soli in un mondo disastrato dal riscaldamento globale sembra aver dissuaso una buona percentuale dei millennial dal farsi una famiglia. Lo studio ha intervistato 600 persone sopra i 25 anni che hanno avuto o potrebbero avere figli: la stragrande maggioranza è risultata estremamente preoccupata per il futuro. Se circa due terzi degli intervistati temevano per l’impatto che i figli avrebbero avuto sull’ambiente, il 95,6% era, al contrario, preoccupato dell’impatto dell’ambiente sui figli. «Le paure sulle vite dei bambini esistenti o potenziali erano davvero profonde ed emotive» ha spiegato il direttore dello studio Matthew Schneider-Mayerson. «È stato spesso straziante esaminare attentamente le risposte». Di tutti gli intervistati, solo lo 0,6% era positivo riguardo al futuro. In particolare i più giovani, nati a ridosso del nuovo millennio, sono risultati i più titubanti ad avere figli. Una ragazza di 27 anni ha risposto: «Non posso in tutta coscienza avere un figlio in questo mondo e costringerlo a sopravvivere in condizioni di vita apocalittiche». Lo studio è il primo peer-reviewed sull’argomento e segue, di pochi anni, quello guidato da Seth Wynes della Concordia University. Da circa dieci anni, in Italia, la scelta di non avere figli è diventata una rivendicazione identitaria alla base di gruppi come Childfree, emerso grazie alla ricerca dei prof. Maria Letizia Tanturri, dell’università di Padova e Letizia Mencarini, dell’università di Torino. Una rivendicazione portata alle sue estreme conseguenze dai VEHMT, che non si limitano a non volere figli ma propongono un’estinzione volontaria dell’umanità per salvare il Pianeta.

I giovani che difendono il clima con il climate strike
ARTICOLI E VIDEO