VD Logo
Il Mondo che Cambia
VD Search   VD Menu

scuola

Sì al crocifisso nelle scuole, ma anche accompagnato da altri simboli religiosi

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp

Il crocifisso può essere esposto nelle scuole secondo le sezioni unite civili della Cassazione quando la comunità scolastica interessata «valuta e decide in autonomia di esporlo». Una sentenza all'italiana che ha accontentato tutti, da un lato i vescovi italiani, dall'altro gli atei dell'UARR. Sì, perché la sentenza sull'obbligo di esposizione del crocifisso impartito da un dirigente scolastico a Terni, contiene alcuni elementi di novità.

Sì al crocifisso nelle scuole

L’affissione del crocifisso, «al quale si legano, in un Paese come l’Italia, l’esperienza vissuta di una comunità e la tradizione culturale di un popolo», afferma la Cassazione, «non costituisce un atto di discriminazione del docente dissenziente per causa di religione». La Corte si è basata sulla disposizione del regolamento degli anni venti del Novecento, a causa della mancanza di una legge del Parlamento, considerata conforme alla Costituzione. Ma con alcune specifiche. Per la Cassazione, la circolare del dirigente scolastico, consistente nel «puro e semplice ordine di affissione del simbolo religioso», è stata ritenuta «non conforme al modello e al metodo di una comunità scolastica dialogante che ricerca una soluzione condivisa nel rispetto delle diverse sensibilità» e, quindi, è stata annullata la sanzione disciplinare (sospensione per 30 giorni) che era stata inflitta al professore dissenziente.

Inoltre «In base alla Costituzione repubblicana, ispirata al principio di laicità dello Stato e alla salvaguardia della libertà religiosa positiva e negativa, non è consentita, nelle aule delle scuole pubbliche, l'affissione obbligatoria, per determinazione dei pubblici poteri, del simbolo religioso del crocifisso». Un'ulteriore apertura della Cassazione è venuta verso fedi diverse da quella cristiana: «eventualmente accompagnando» il crocifisso «con i simboli di altre confessioni presenti nella classe e in ogni caso ricercando un ragionevole accomodamento tra eventuali posizioni difformi». Vedremo aule scolastiche italiane con il crocifisso affiancato alla Stella di David o alla falce di Luna, oppure sceglieremo la più ecumenica e spoglia laicità?

Margherita Hack e lo scontro tra scienza e religione
ARTICOLI E VIDEO