VD Logo
Il Mondo che Cambia
VD Search   VD Menu

antartide

Marga Gual Soler e le 100 donne di scienza in Antartide

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp

Il 14 dicembre del 1911, la spedizione guidata da Roald Amundsen raggiunge quell’Antartide dove Marga Gual Soler e le 100 donne di scienza stanno andando. Con una bandiera piantata esattamente alle coordinate 90°00' sud, cinque esploratori norvegesi e i loro 16 cani toccano per la prima volta l’estremo sud del globo. Quella terra inesplorata, finita per la prima volta nelle mappe grazie alla celebre attraversata di James Cook nel gennaio del 1773, era stata conquistata.

100 scienziate verso il Polo sud

108 anni dopo, l’Antartide ormai scoperta, diventa nuovamente terra di conquista. Dallo scorso 22 novembre, 100 scienziate hanno scelto proprio il Polo Sud come teatro della loro battaglia senza armi: sensibilizzare il mondo scientifico della disparità di trattamento che si riserva alle donne. Una scelta partita dalla necessità ambientale, ma che si presta anche alla campagna per la parità dei diritti di genere.

Donne e scienziate con Marga Gual Soler in Antartide

Donne e scienziate con Marga Gual Soler in Antartide

Per inteso, nel 2016 sono morti più di 10,000 pinguini imperatore e nell’ottobre 2018 una nidiata intera è affogata per colpa del ghiaccio che si è sciolto prima che imparassero a nuotare. E nel frattempo, le donne continuano a rappresentare appena il 28% degli scienziati e ricavano mediamente il 10% in meno ogni volta che cercano finanziamenti per un progetto.

Non un semplice viaggio in Antartide

Così, è nata l’iniziativa Homeward Bound, attiva già nel 2016 e che ogni anno aggiunge un piccolo record in bacheca. Già, perché se giovedì scorso sono ritornate le 100 donne - rappresentanti 33 nazioni - dal loro viaggio in Antartide, nel 2018 la spedizione aveva raggiunto il notevole numero di 80 elementi. Insomma, un programma che ha coinvolto più di 400 milioni di persone da quando è stato lanciato. Un’eco che spesso, la scienza, non ha riservato alle sue appassionate studiose: nel marzo di quest’anno, per festeggiare i 150 anni della tavola di Mendeleev, la rivista Nature ha provato a raccoglierne e raccontarne le storie di alcune.

Margherita Hack: quando la scienza si scontra con la religione

Come Harriet Brooks, che nel 1901 ha scoperto il radon, ma si è trovata costretta ad uscire dalla porta sul retro della storia, lasciando invece il proscenio al suo supervisore Ernest Rutherford, che liquidò la scienziata menzionandola con una piccola nota nei ringraziamenti dopo essersi appropriato della scoperta. O Lisa Meitner, che gettò le basi per la scoperta della fissione dell’atomo, senza che venne mai ricordata, quando Otto Hahn vinse il Nobel nel 1944, partendo proprio dagli studi della collega.

Scienza e diritti delle donne oggi

Le pari opportunità, per le donne nella scienza e non solo, sembrano essere ancora lontane. Marga Gual Soler, scienziata spagnola partita per l’Antartide con Homeward Bound, ha diciarato: «Puoi venire ignorata, puoi ricevere un sacco di mansplaining, ma questo è semplicemente essere una donna nel mondo. In certe sfere, non è nemmeno accettato che persone giovani occupino le posizioni più alte».

Marga Gual Soler ha guidato 100 donne al Polo sud

Marga Gual Soler ha guidato 100 donne al Polo sud

Soler ripropone un doppio problema, quello dell’essere donne e giovani, che nel mondo del lavoro sembra essere una montagna insormontabile. Per una che ce la fa come Soler, altre nove vengono scartate. Il 60% dei laureati sono donne, eppure appena il 10-20% raggiunge posizioni senior decisionali, ricorda la mission di Homeward Bound. Soler, come le italiane Gaia Dell’Arriccia e Elena Joli, ha scelto di urlarlo direttamente dall’Antartide, come se fosse un gesto di sfida: se anche la più impervia delle terre del pianeta può accogliere una donna, perché non riesce a farlo la nostra più confortevole società?

Le 10 scienziate che devi conoscere

  • Ipazia (350-415)
  • Elena Lucrezia Cornaro (1646-1684)
  • Maria Sibylla Merian (1647-1717)
  • Laura Bassi (1711-1778)
  • Marie Curie (1867 - 1934)
  • Maria Goeppert Mayer (1906-1972)
  • Rachel Carson (1907-1964)
  • Rita Levi Montalcini (1909 - 2012)
  • Dorothy Hodgkin (1910-1994)
  • Margherita Hack (1922 - 2013)


ARTICOLI E VIDEO