VD Logo
Il Mondo che Cambia
VD Search   VD Menu

gelati scomparsi

Gelati e bibite scomparsi degli anni '90

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp

L’estate ha un sapore strano. Ha un che di eccezionalmente rinfrescante ma allo stesso tempo ha un retrogusto di nostalgia che non riusciamo a cancellare. Perché il ricordo di baci strappati tra le cabine di uno stabilimento, piuttosto che le serate con il coprifuoco ad orari improbabili (mezzanotte di allora sono le quattro di oggi, dannata inflazione) sono tutti corredati da un campionario di oggetti che abbiamo perduto ma non dimenticato.

Lanciato negli anni

Lanciato negli anni '80 il Blob aveva la caretteristica copertura di cioccolato croccante

Le battaglie tra Motta e Algida, tra chi preferiva il Break al Blostrong, fanno parte di quei discorsi sopra i massimi sistemi che, prima che la vita si complicasse con la vecchiaia, accompagnavano lunghi pomeriggi passati a giocare al Game Boy o a calcio balilla – il vero evergreen tra le cose citate. Insomma, tra una partita ai Pokémon – sul Color, ovviamente – ed una scappatina in acqua, giugno, luglio e agosto scorrevano sempre più veloci.

Il Piedone era uno dei gelati più richiesti, in versione full pink o con l

Il Piedone era uno dei gelati più richiesti, in versione full pink o con l'alluce di cioccolato

Oggi, che abbiamo le nostre mode e nuove manie, talvolta fatichiamo ad abbandonare il passato. Ad esempio, quanti Winner Taco avete fatto fuori nell’ultimo mese?

I nostri ricordi del passato sono legati ai sapori che gustavamo

La storia recente di uno dei più noti tra i prodotti Algida, ha un qualcosa di paradossale e allo stesso tempo unico. Però, per tanti ricordi dell’epoca che grazie alla contemporaneità sono tornati su piazza – una mobilitazione su Facebook, nel 2013, ha spinto la Algida a ripristinare il Taco – altrettanti, se non di più, sono finiti nel dimenticatoio.

Grazie ai fan di Ridateci il Winner Taco, Algida lo ha rilanciato nel 2014

Grazie ai fan di Ridateci il Winner Taco, Algida lo ha rilanciato nel 2014

Come i pomeriggi passati davanti a Bim, Bum, Bam anche il Twister, il Piedone o i chewingum a forma di sigarette – una lezione di educazione salutista – sono spariti dalla nostra vita senza più farne ritorno. E non ne sentiamo la mancanza, sostanzialmente, se ricordarsene non provocherebbe quello strano senso di malinconia che solo i bei momenti passati sanno fare.

Il Twister era un ghiacciolo cremoso di fiordilatte e cioccolato

Il Twister era un ghiacciolo cremoso di fiordilatte e cioccolato

Sono il ricordo di una spensieratezza perduta, quando i soldi non erano un problema, perché presi a tradimento dal borsello di mamma o papà. O quando la peggiore delle sfortune che potesse capitare era quella di spezzare la punta della matita ad un passo dalla conclusione dei compiti di matematica giornalieri. Però, anche per quello, bastava un temperino, magari a forma di lattina di Seven Up e anche l’ultima operazione poteva concludersi, prima di un pomeriggio a mollo nell’acqua.

Il Twister, il Piedone, la Seven Up erano fondamentali

Non si può cancellare il tempo e resistere alla nostalgia non renderebbe onore alla propria esperienza.

Il Break era uno dei gelati più venduti negli anni

Il Break era uno dei gelati più venduti negli anni '90

Così, al tempo in cui ci chiedevamo, guardando le prime pubblicità della Red Bull, se quella roba energizzante fosse una birra, un tè freddo o chissà quale diavoleria, si correva assetati verso il frigorifero per stappare una cannuccia di succo di frutta Billy, aprire un pacchetto di Wacko’s e mettere una cassetta degli 883 sul proprio walkman.

Il Billy era il succo di frutta degli anni

Il Billy era il succo di frutta degli anni '80

C’è un po’ di confusione storica in questa ricostruzione – il Billy è stato emblema degli anni ‘80, le Wacko’s scavallano nel nuovo millennio e gli 883… chi erano più gli 883? - ma il concetto di fondo resta uguale: attraverso quei gusti, che ricordiamo più di cose accadute, riusciamo a ricostruire meglio il nostro stesso passato. Così, ricordiamo le mattine delle elementari non tanto per ciò che spiegasse la maestra, quanto piuttosto per i Frollis mangiati a colazione.

Tra le icone dei

Tra le icone dei '90 c'è Fido Dido di 7Up

Per non parlare delle battaglie, anzi delle guerre, spese con i propri genitori per farsi acquistare un pacchetto di Big Bubbles: «Ti vengono le carie» «Ma l’ho visto in televisione, lo voglio solo assaggiare» e via tra castighi e schiaffi e, alla fine, bolle a non finire con quel retrogusto chimico di fragola in bocca. Storie di passato con cui, almeno una volta ogni tanto, è giusto confrontarsi ancora.

ARTICOLI E VIDEO