VD Logo
Il Mondo che Cambia
VD Search   VD Menu

emergenza coronavirus

Quanto durerà l'emergenza coronavirus?

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp

Siamo alla quarta settimana di quarantena nazionale e i numeri del contagio continuano a crescere. Per sgombrare il campo da ipotesi su quanto durerà questa emergenza coronavirus, il Governo Conte, che ha già comunicato la proroga della chiusura oltre il 3 aprile dopo aver pubblicato stime ufficiali, riprese poi da alcuni quotidiani, rivelatesi però ottimistiche, come vedrete nel grafico qui sotto, elaborato da YouTrend. Il Ministro della salute Speranza ha dichiarato: «Gli epidemiologici affermano che si vedono i primi effetti del contenimento. Non siamo però ancora al cambio di fase. Serviranno tempo e gradualità». Ma quando finirà l'emergenza?

1. Come procederà il contagio?

Il governo ha stimato che a fine aprile il coronavirus avrà raggiunto almeno 92.000 persone e fino a metà marzo le stime di governo si sono confermate realistiche: per il 15 marzo erano previsti 3.500 nuovi contagi, sono stati 3.590. Le cose sono però cambiate dopo il 18, data del possibile picco che però è risultato ancora lontano, e oggi sono già 70.000 i contagiati (ma oltre i 90.000 se contiamo anche i decessi e i guariti). È possibile accedere ai dati del governo in tempo reale a questo link.

2. Quando raggiungeremo il picco dell'epidemia?

Il picco era previsto per il 18 marzo ma è ormai chiaro che dovremo attendere almeno un altro mese. Segnali confortanti arrivano dai guariti di ieri, 1.434, quasi il doppio di venerdì. Calcolando che ogni malato potrebbe aver contagiato circa 3/4 persone, si prevedono 390.000 cittadini in quarantena preventiva. Anche nel Sud Italia, dove il contagio è arrivato dopo, il picco è previsto ad aprile. La speranza è che le misure di quarantena non permettano al meridione di replicare i numeri della Lombardia, cosa che metterebbe in ginocchio la sanità nazionale. La Johns Hopkins ha calcolato un numero totale di 665.000 contagiati nel mondo, circa 30.000 vittime e 140.000 guariti (12.000 in Italia, al secondo posto dopo la Cina).

3. Quanto durerà l'emergenza coronavirus?

Nel grafico qui sotto, che ha messo a confronto le stime del governo con l'andamento reali, l'emergenza è ancora lontana dal suo picco ma non è ancora chiaro quando le misure di contenimento sortiranno l'effetto di inversione del trend (o "cambio di fase"). Forse l'emergenza rientrerà attorno al 25 aprile, una data quantomeno simbolica. Secondo gli epidemiologi gli effetti del decreto che ha trasformato tutta l'Italia in una zona rossa avrebbero dovuto già farsi sentire dopo un massimo di 10 giorni, da qui la previsione del picco attorno al 18 marzo. Previsione che però si è rivelata ottimistica, anche se gli effetti ci sono stati. La quarantena verrà comunque prolungata almeno fino al 18 aprile, sicuramente per le scuole e la riapertura delle attività produttive avverrà scaglionata per tutto il mese di maggio, ultime saranno bar e locali. La strategia complessiva dell'Italia sarà mista: ridurre l'esposizione al contagio da una parte e aumentare i controlli dall'altro. Riguardo quest'ultimo punto gli esperti cinesi e molti medici italiani stanno spingendo perché i tamponi, ora limitati ai pazienti sintomatici, siano utilizzati anche con gli asintomatici, come già avviene in Corea del Sud.

Le infografiche aggiornate dall'ISS a questo link.


Il confronto fra dati reali e previsioni del Governo - Fonte: YouTrend

Il confronto fra dati reali e previsioni del Governo - Fonte: YouTrend

ARTICOLI E VIDEO