VD Logo
Il Mondo che Cambia
VD Search   VD Menu

politica

Come funziona il nuovo Green Pass

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp

Il Governo ha deciso di estendere l’obbligo del Green Pass, in modo da consentire l’ingresso ad alcuni luoghi solo a chi è immunizzato o a chi presenta tampone negativo. Il Green Pass italiano è entrato in vigore il 6 agosto per chi ha fatto almeno una dose di vaccino. Viene rilasciato anche a chi ottiene risultato negativo a un tampone o test antigenico (in questo caso vale 48 ore) e a chi è guarito.

Il Green Pass dal primo settembre

Da mercoledì primo settembre il Green Pass diventa obbligatorio sui trasporti a lunga percorrenza: aerei, treni ad alta velocità, Intercity e Intercity notte, autobus e traghetti che collegano più regioni. Nessun obbligo, invece, per i trasporti pubblici urbani: autobus, tram, metro e funicolari cittadine (compresi i treni regionali e i traghetti tra Messina e Reggio Calabria). A causa dei rischi connessi a eventuali manifestazioni, annunciate sui social dalle frange più attive dei no vax e no green pass, sono stati rafforzati i controlli nelle stazioni ferroviarie. La ministra dell’Interno Luciana Lamorgese ha dichiarato che «non saranno ammesse illegalità in occasione delle iniziative di protesta nei pressi delle stazioni ferroviarie pubblicizzate sulla rete».

Obbligo di Green Pass anche per il personale scolastico e universitario: maestri, professori, collaboratori scolastici, personale tecnico e amministrativo, segretari, dirigenti scolastici. Nelle università anche per gli studenti che frequentano le lezioni in presenza. Quella parte del personale scolastico sprovvisto di Green Pass incorrerà nella sospensione del rapporto di lavoro e dello stipendio dopo cinque giorni di assenza ingiustificata.

Come funziona il green pass

Il Green Pass consente l’accesso a:

  • servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio al chiuso
  • spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi
  • musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre
  • piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso
  • sagre e fiere, convegni e congressi
  • centri termali, parchi tematici e di divertimento
  • centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione
  • attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò
  • concorsi pubblici

L’obiettivo dell’esecutivo guidato da Mario Draghi è spingere più persone a vaccinarsi, così come è accaduto in Francia ma anche ridare la possibilità a tante attività di riaprire e di farlo in sicurezza, nonostante la pandemia.

Chi si oppone al Green Pass?
Topicspolitica  italia  green pass 
ARTICOLI E VIDEO