VD Logo
Il Mondo che Cambia
VD Search   VD Menu

harley quinn

Il ritorno di Harley Quinn. Dietro le quinte di Birds of Prey

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp

La Harley Quinn di Birds of Prey è una vera rock star. La ritroviamo single e senza più protezione ma arguta, scattante e che non teme alcun pericolo. Birds of Prey, in sala dal 6 gennaio con Warner Bros., nel suo complesso è un film mediocre, con un inizio accattivante e ritmato - che si ritrova sul finale -, e con una parte centrale un po' più lenta e più classica per una storia della DC. Sono passati quattro anni dall’uscita di Suicide Squad e c’è chi teme una “disastrosa” replica. È così?

Harley Quinn, Margot Robbie e le altre

Birds of Prey è un film che diverte e al tempo stesso si diverte, non si prende sul serio ma gioca con i colori e con le musiche. Una commedia poliziesca che esplode col caos dei suoi personaggi, tutte donne in cerca di emancipazione (anche se a modo loro). Harley Quinn, interpretata da Margot Robbie, non è altro che il motore del racconto a cui si uniscono altre quattro donne, tutte “sedotte e abbandonate”, chi dall’amore, chi da un lavoro non gratificante, chi dalla malavita stessa di Gotham City.

Cathy Yan parla alle attrici sul set di Birds of Prey - Claudette Barius & © DC Comics

Cathy Yan parla alle attrici sul set di Birds of Prey - Claudette Barius & © DC Comics

Non sono tutte della villain ma sono tutte parecchio incavolate. Donne agilissime e anche acrobatiche. Mary Elizabeth Winstead, la principessa mafiosa, racconta di una scena da vera pop art in cui lo scivolo che «era davvero epico, ha risvegliato la bambina che c’è in me». In questa scena, lo stesso direttore della fotografia Matthew Libatique, mentre filmava la sequenza rischiosa con la principessa mafiosa che scendeva all'interno del Booby Trap, è scivolato giù con lei, azionando una mini videocamera Alexa per catturare al meglio l'azione.

Il costume di Harley Quinn

Il racconto di Harley Quinn inizia così: «Rapida lezione di storia: Joker ed io? Ci siamo lasciati… Per la prima volta, sono tutta sola. Ma non ero l'unica a Gotham in cerca di una rinascita. Questa è la nostra storia. E lo dico, quindi inizierò da dove voglio». Questo suo spirito del tutto non convenzionale e anticonformista si manifesta anche nel costume della nuova Harley Quinn. Birds of Prey sarà ricordato senz’altro anche (o solo) per questo! Come dichiara la stessa Margot Robbie, «inizialmente, Harley non bada alla propria cura, e si taglia i capelli mentre è molto ubriaca. Pertanto porta una frangetta irregolare e dei codini davvero divertenti», per poi assumere un look da vera ragazza in carriera.

Le Birds of Prey della DC

Le Birds of Prey della DC

Attenzione, questo non vuol dire da “brava ragazza”! La nuova Harley Quinn indossa capi non appropriati alla situazione in cui si trova, come una grande giacca di stoffa in una scena di combattimento o dei pattini a rotelle per attaccare il nemico su una piattaforma mobile, o ancora afferra una mazza da baseball in uno scontro a fuoco. Nel suo complesso è un abbigliamento molto “da strada”, strappato, sporco e anche scintillante e dai colori allegri.

Ripartire dopo Joker

Diretto da Cathy Yan, da una sceneggiatura di Christina Hodson, il film Birds of Prey è anche prodotto in parte da Margot Robbie. Per lei non ci saranno però gli stessi riconoscimenti che sta avendo Joaquin Phoenix con Joker, il film dedicato all’ex fidanzato di Harley Quinn. Difficile infatti giudicare un cinecomic dopo avere goduto della visione del film di Todd Phillips, un film del tutto diverso che rischia di cambiare definitivamente i connotati e le aspettative del genere.

Margot Robbie e la regista Cathy Yan sul set di Birds of Prey - Claudette Barius & © DC Comics

Margot Robbie e la regista Cathy Yan sul set di Birds of Prey - Claudette Barius & © DC Comics

Phoenix ha mostrato come lavorare sulla sola risata di un personaggio possa tirare fuori una serie di suggestioni infinite, e al tempo stesso Margot Robbie ha fatto un lavoro simile sulle espressioni facciali della sua Harley Quinn. Il risultato è semplicemente folle e delizioso, ma non da Oscar. Attenti però a non sminuire Birds of Prey perché la regista Cathy Yan ha dichiarato nei mesi scorsi che per questo film si è ispirata a due grandissimi del cinema e del cinema di genere: Quentin Tarantino e Akira Kurosawa. Dei due ha forse colto l’ironia del cattivo, i duelli improvvisi e la “presunzione” del portamento di alcuni personaggi.

Il cast di Birds of Prey


  • Margot Robbie: Harleen Quinzel/Harley Quinn
  • Mary Elizabeth Winstead: Helena Bertinelli/Cacciatrice
  • Jurnee Smollett-Bell: Dinah Lance/Black Canary
  • Ella Jay Basco: Cassandra Cain
  • Ewan McGregor: Roman Sionis/Maschera Nera
  • Rosie Perez: Renee Montoya
  • Chris Messina: Victor Zsasz
  • Charlene Amoia: Maria Bertinelli
ARTICOLI E VIDEO