VD Logo
Il Mondo che Cambia
VD Search   VD Menu

coronavirus

Ecco le pagine Facebook che diffondono più bufale

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp

La pandemia non è il solo problema che ci troviamo ad affrontare oggi. L'infodemia, dopo un primo periodo di smarrimento, ha riportato a galla il complottismo e le fake news che, a caccia di clic facili, stanno ormai infestando il dibattito pubblico e sono giunte addirittura a influenzare importanti decisioni politiche. Dopo aver segnalato i siti di disinformazione in Italia, NewsGuard, che si occupa proprio di fake news sul coronavirus, seguendo criteri molto rigorosi di analisi e trasparenza, ha identificato anche una serie di pagine Facebook considerate non solo diffusori, ma superdiffusori di bufale.

Cos'è un superdiffusore di fake news

Naturalmente non basta aver diffuso una bufala per essere considerati superdiffusori di fake news. NewsGuard ha definito tre elementi necessari per rientrare nella categoria:


  • La pagina deve avere almeno 75.000 follower, o non avrebbe l'impatto necessario
  • Deve aver diffuso fake news o notizie fuorvianti sul coronavirus, prese spesso dai siti già indicati come inattendibili
  • Devono essere state attive, almeno, fino al 5 maggio

NewsGuard ha identificato 10 pagine con queste caratteristiche, per un totale di 5.482.698 utenti, una cassa di risonanza enorme se considerate che una di loro, Semplicemente Charlie (che ora non è più visibile su FB dopo l'indagine di NewsGuard), ha oltre 2 milioni di utenti, quattro volte il seguito di RaiNews (che raggiunge i 500.000 utenti). Inoltre, tutte queste pagine hanno utilizzato pratiche ingannevoli, come ad esempio l'uso di un nome che non rispecchia il loro contenuto: Luxury Fashion sarebbe una pagina dedicata alla moda; Una favola nel Cuore è dedicata a bambini e ragazzi; e Il mondo di Nelly parlerebbe di “cibo, moda e creatività”. Ma tutte condividono fake news dagli stessi due siti, tra i principali propagatori di bufale sul coronavirus.

L'elenco di superdiffusori

Seguendo un'indagine ancora in corso, NewsGuard nomina le dieci pagine, elencando anche alcuni esempi di post fake come "curare il coronavirus con limone e acqua calda" e "il Governo italiano impedisce le analisi sui migranti".


  • ღஐღ   Semplicemente Charlie   ღஐღ;
  • Luxury Fashion
  • Ti amo, però ღஐღ Semplicemente Charlie ღஐღ
  • Un Pensiero Unico Tu
  • Una favola nel Cuore ಌ
  • I pensieri folli di due sognatori
  • La vita
  • ·ڿڰۣಌڿ Il nettare dell’amore ·ڿڰۣಌ
  • ღ Nel Cuore Delle Donne ღ
  •  Il mondo di Nelly ⊱

Da oggi, dopo l'analisi di NewsGuard, le pagine hanno iniziato a chiudere, non sappiamo ancora se per l'azione di Facebook o per propria iniziativa. In particolare le prime tre potrebbero aver agito seguendo un'unica direzione, perché sembravano collegate, ricondividevano i rispettivi post e traevano le notizie dagli stessi due siti presenti nell'elenco qui sotto:


  • ByoBlu.com 
  • CaffeinaMagazine.it
  • Corvelva.it
  • Disinformazione.it
  • FanMagazine.it
  • FonteVerificata.it
  • GospaNews.net
  • IlPopulista.it
  • IlPrimatoNazionale.it
  • ImolaOggi.it
  • It.SputnikNews.com
  • LaVoceDelTrentino.it
  • Leggilo.org
  • MaurizioBlondet.it
  • MedNat.org
  • PandoraTv.it
  • Renovatio21.com
  • ScenariEconomici.it
  • SegniDalCielo.it
  • StefanoMontanari.net
  • StopCensura.info
  • ViralMagazine.it
  • VoxNews.info

Se trovate link ripresi da questi siti, qualsiasi sia la pagina, è possibile si tratti di fake news, quindi attenti a condividere.

ARTICOLI E VIDEO