VD Logo
Il Mondo che Cambia
VD Search   VD Menu

lgbt

Una legge contro l'omotransfobia serve subito

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp

Stazione di Valle Aurelia, a Roma. «Mentre mi baciavo col mio compagno, abbiamo sentito improvvisamente un uomo urlare dalla banchina di fronte: 'Che cosa fate? Non vi vergognate?'». È iniziata così la violenta aggressione ai danni di Jean Pierre Moreno e il suo compagno, attivisti per i diritti delle persone lgbt.

L'odio omtransfobico in Italia

L’attacco è solo l’ultimo episodio di un odio omotransfobico che è andato crescendo durante tutto il 2020. ILGA Europe segnala il periodo della pandemia come “il peggiore anno per le persone LGBT in Europa”. In Italia la situazione è drammatica, soprattutto per gli adolescenti, secondo il Gaycenter: «Il dato sulle violenze e gli abusi registra un incremento del 9% rispetto all'anno precedente. Il dato durante l’emergenza Covid-19 è cresciuto sino al 40% per gli adolescenti». Sono tanti i casi riportati dalla cronaca. Una giovane donna è stata uccisa a Settembre dal fratello perché frequentava un uomo trans. Nello stesso mese sono state aggredite una coppia lesbica a Novara, una coppia gay a Padova e un attivista è stato picchiato a Napoli. Poco prima una coppia gay di Pescara è stata brutalmente aggredita due volte in due settimane, prima da un gruppo di sei persone, poi da un altro di sette.

Le domande indiscrete a un ragazzo transgender

Perché ci serve il DDL Zan

La mancanza di una legge contro l’omotransfobia come il DDL Zan ha risvolti tristemente pratici: «La polizia ha faticato a comprendere il movente omofobo», ha spiegato Gaynet, che sta offrendo supporto legale alla coppia di Roma. «È servita un’integrazione della denuncia per mettere nero su bianco la richiesta di recuperare i video delle telecamere di sicurezza, che proverebbero la dinamica dei fatti». «C'è un'esigenza inderogabile e urgente di approvare una legge che esiste in quasi tutti i Paesi occidentali» commenta Alessandro Zan. E a chi si dice preoccupato per la “libertà di espressione”, risponde su VD: «Se un ampliamento per l’omotransfobia è sbagliato, allora bisognerebbe cancellare la legge Mancino tout-court. Ma nessuno osa eliminare una legge che punisce i reati d’odio per razzismo».

Le scuse di Trudeau alla comunità LGBT
Topicslgbt  donne  omotransfobia  politica 
ARTICOLI E VIDEO