VD Logo
Il Mondo che Cambia
VD Search   VD Menu

serie tv

10 serie tv di Netflix e Prime che ci hanno cambiato la quarantena

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su WhatsApp

Lentamente le attività riaprono e l'Italia cerca di ripartire. Ci lasciamo alle spalle 60 lunghi giorni di lockdown che abbiamo affrontato con l'aiuto dello streaming, compagno delle nostre serate sul divano alla ricerca di quella serie che svolta la settimana (o la giornata, per i veri bingewatcher). Ve ne abbiamo consigliate molte nascoste, classiche e da evitare, ma quali sono state quelle che hanno cambiato la quarantena ai membri della redazione di Videodrome? Tra vecchie glorie e novità sconosciute, eccone 10 più un bonus.

1. Boris - La fuoriserie italiana

Boris - La fuoriserie italiana

Boris - La fuoriserie italiana

È tornata da poco su Netflix quindi ha cambiato, più che altro, la fine della nostra quarantena, ma è stato abbastanza: i primi giorni di nuovo in ufficio era tutto un "Dai, dai, dai" e "genio!". Abbiamo parlato di Boris in un articolo definendola, ancora dopo dieci anni, la miglior serie italiana. E, pochi lo dicono, ha molti legami con Scrubs, vi sfidiamo a scoprirli.

2. Carnival Row

Carnival Row

Carnival Row

È il momento di fare coming out: molti l'hanno criticata ma a noi Carnival Row è piaciuta. Inutile sottolineare che non stiamo parlando di un capolavoro ma di una serie crime-fantasy dalle interpretazioni altalenanti. Eppure la storia con Orlando Bloom e Cara Delevingne è riuscita, quando l'abbiamo recuperata in quarantena, a farci vivere i suoi, spesso riusciti, plot twist con piacere e spingerci fino al finale col fiato sospeso e curiosità. Non era facile, quindi onore al merito. Su Amazon Prime Video.

3. Dark

Dark

Dark

Sapete quello che dicevamo sulle serie spagnole, che sono sempre in bilico tra HBOfiction della Rai? Ecco, le serie tedesche non hanno questo problema: Dark, con i suoi percorsi narrativi tortuosi, le atmosfere desaturate e l'intrigo prossimo a una conclusione con la terza stagione, in uscita su Netflix, è stata una delle migliori scoperte di questa quarantena. Sempre di produzione tedesca e di alta qualità anche Dogs of Berlin.

4. Hinterland

Hinterland

Hinterland

Qualcuno tra noi è un vero appassionato di crime e, ogni volta, suggerisce titoli poco noti ma affascinanti. Hinterland, come River e The Mire, è una serie dai toni crudi che pochi conoscono ma che vale la pena di scoprire. Girata nel sud del Galles, in lingua gaelica, è stata poi tradotta in inglese per il mercato britannico e infine esportata in Europa grazie a Netflix. Direte: è importante che fosse in gaelico? Si, perché per recitare in lingua nazionale gallese la produzione ha dovuto scritturare molti attori del luogo, rendendo ancor più credibile la messa in scena. La serie ha vinto moltissimi premi sin dal 2014 e anche il doppiaggio italiano è di qualità. Hinterland, in originale Y Gwyll, conta 25 episodi divisi in 3 stagioni.

5. Peaky Blinders

Peaky Blinders

Peaky Blinders

L'abbiamo consigliata nel nostro primo articolo sull'argomento: in redazione tra chi ha fatto il rewatch, chi ha recuperato le puntate perdute e chi l'ha iniziata, tutti abbiamo trovato "conforto" nelle pur poco confortevoli storie dei fratelli Shelby. La serie di Steven Knight con Cillian Murphy si svolge nella Birmingham del 1919 ed è un vero capolavoro tra il period drama e il gangster movie, quello che sarebbe potuta essere Boardwalk Empire se avesse mantenuto le promesse iniziali.

6. I Simpsons

I Simpson

I Simpson

Qualcuno, tra noi, ha approfittato della quarantena per un rewatch completo dei Simpsons su Disney+. Trent'anni di episodi, assistendo, in 60 giorni, a quella trasformazione dei Simpsons da leoni a gattini che abbiamo raccontato qui. Come un viaggio nel tempo, tinto di giallo.

7. The Boys

The Boys

The Boys

Trasporre un'opera di Garth Ennis in TV è difficile, spesso impossibile, come prova Preacher. The Boys ci riesce bene ed è stata, per molti in redazione, l'occasione di approcciarsi a un autore di culto dissacrante come Ennis e a un modo nuovo di concepire i supereroi. Però l'opera originale è meglio, molto meglio.

8. The Last Dance

The Last Dance

The Last Dance

La docuserie sullo sportivo per eccellenza: Michael Jordan. Tra epica e tragedia, The Last Dance è l'Odissea dei nostri tempi. Ve ne abbiamo parlato qui.

9. The Mandalorian

The Mandalorian

The Mandalorian

Si può girare un western ambientato nella Galassia lontana lontana di Star Wars? Sì, e il risultato è The Mandalorian, con l'indimenticabile Pedro Pascal di Narcos e Game of Thrones e il generatore automatico di meme mondiali Baby Yoda. Da vedere su Disney+.

10. Tiger King

Tiger King

Tiger King

Una rivelazione che ha fatto il giro del mondo, Tiger King è la docuserie del momento e ci ha spinto a chiederci chi fossero i Tiger King italiani. Livelli di trash altissimo in una confezione di qualità, un contrasto da far scoppiare il cervello. Con ottimi risultati.

Bonus Track: Beastars

Beastars

Beastars

Beastars racconta un mondo dove animali antropomorfi e civilizzati, carnivori ed erbivori, convivono affrontando i pregiudizi dei secondi verso i primi. Vi ricorda qualcosa? Si, Zootropolis, capolavoro di animazione occidentale che affronta gli stessi temi ma senza la profondità e la violenza di Beastars. La storia parte dall'omicidio di Tem, uno studente, alpaca, e segue le vicende di Legoshi, un lupo, e Haru, una coniglia nana. 12 episodi per la serie completa, da vedere su Netflix.

10 serie tv che ci hanno cambiato la quarantena



  • Boris - La fuoriserie italiana
  • Carnival Row
  • Dark
  • Hinterland
  • Peaky Blinders
  • I Simpson
  • The Boys
  • The Last Dance
  • The Mandalorian
  • Tiger King
  • Bonus Track: Beastars
ARTICOLI E VIDEO